FROSINONE - IL CONSERVATORIO DI MUSICA PRESENTA 'INCHIOSTRO 2012'

Pubblichiamo il comunicato diramato dall'istituto Licinio Refice con il programma del festival di concerti estivi

Una locandina emblematica per l’edizione 2012 di “InChiostro”, il tradizionale festival di concerti estivi celebrato dal Conservatorio “Refice” presso il chiostro dell’Istituto. Un’immagine chiara e rappresentativa che racchiude in sé il senso ed il valore di una manifestazione che quest’anno si fa simbolo di una stagione particolarmente travagliata. Infatti, dopo il crollo della copertura in vetro, causato delle eccezionali nevicate di febbraio, il chiostro si è reso inagibile ed ormai perdura da quattro mesi in uno stato di impraticabilità che si auspica venga rapidamente superato con la rimozione delle macerie e il conseguente sviluppo di un piano di ricostruzione. Pertanto, gli eventi di “InChiostro 2012”, sei appuntamenti in programma da giovedì 21 giugno a lunedì 9 luglio, verranno allestiti nell’area del portico del primo piano del Conservatorio, ribattezzato per l’occasione “Chiostro ideale”, una sorta di chiostro decentrato che consente di mantenere la consueta collocazione all’aperto dell’iniziativa. Dislocazione resa possibile anche grazie al supporto logistico offerto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Frosinone. Malgrado i disagi provocati da una emergenza che ha in parte condizionato la stessa attività didattica, sospesa per oltre un mese e compromessa dalla chiusura, per motivi di sicurezza, di ben 12 aule, l’Istituto “Refice” non ha voluto mancare questo atteso appuntamento estivo; un festival che, date le circostanze, non si limita a celebrare la musica e le doti dei migliori allievi del Conservatorio di Frosinone ma va oltre, offrendo spunti di riflessione più ampi e tenendo alta l’attenzione su una situazione che è necessario risolvere al più presto. “Prendo atto delle rassicurazioni che arrivano dal settore Edilizia Scolastica della Provincia, commenta il presidente del Conservatorio “Refice” Tarcisio Tarquini, e guardo con fiducia all’impegno ribadito dal consigliere provinciale Enrico Straccamore. Del resto, è nostra convinzione che i disagi provocati dall’attuale condizione possano essere risolti soltanto grazie ad un’azione congiunta e sinergica degli enti di competenza e di tutti i soggetti coinvolti. Il Conservatorio sta operando in questa direzione mettendo a disposizione tutte le energie e le risorse disponibili per ripristinare al più presto l’agibilità del chiostro Cesare Croci”. Dunque, un significato più profondo per “InChiostro 2012”, come testimoniato dalle parole del M° Antonio D’Antò, direttore dell’Istituto: “Mantenere fede a quello che per noi rappresenta ormai un punto fermo della nostra tradizione e del nostro calendario di eventi è un modo per affrontare con risolutezza e determinazione una situazione che in questi mesi ci ha creato notevoli disagi. Siamo riusciti a riorganizzare le attività didattiche adattandoci alle condizioni di emergenza malgrado la chiusura di numerose aule. Fortunatamente, lunedì 18 giugno, queste dovrebbero essere di nuovo messe a disposizione degli allievi e dei docenti del Conservatorio. “InChiostro 2012” costituisce per noi una sfida, un momento per ribadire insieme la forza di questo Istituto ma allo stesso tempo la necessità di una maggiore attenzione alle esigenze di oltre 1200 allievi che hanno il diritto di poter accedere ad una attività didattica ben organizzata, che sia all’altezza della loro domanda formativa e della reputazione del Conservatorio di Frosinone. I segnali arrivati in questi giorni sono positivi e ci rendono fiduciosi in vista di una rapida risoluzione del problema.

Il programma di questa edizione, pertanto, è ancora più vario ed articolato. L’obiettivo è quello di concentrare gli sguardi sulla nostra condizione particolare ma anche di ampliare la visuale verso quello che è il ruolo del Conservatorio in generale. In questo contesto si inserisce la presentazione del libro “Conservatorio. Ieri, oggi, domani” (Ed. Ediesse) del dott. Tarcisio Tarquini, presidente del nostro Istituto, prevista per venerdì 29 giugno alle ore 18,00. L’opera rappresenta un prezioso strumento per riflettere, attraverso storie e casi specifici, sull’Istituzione Conservatorio nella complessa realtà italiana”. Dunque un programma ricco che, oltre alla presentazione del libro “Conservatorio. Ieri, oggi, domani” (Ed. Ediesse) del presidente Tarquini, prevede le esibizioni delle diverse orchestre del Conservatorio e concerti di musica classica, jazz e pop che fino al 9 luglio faranno dell’Istituto un luogo aperto a tutti gli appassionati di musica. In primo piano il concerto del 27 giugno alle ore 19,00 in cui si esibirà l’Orchestra Laboratorio del Dipartimento Jazz diretta da Greg Burk, talentuoso pianista americano, uno dei migliori della sua generazione. Il programma completo del festival è disponibile sul sito www.conservatorio-frosinone.it


La redazione (2012-06-25 18:49:50)