FIUGGI - INIZIATI I FESTEGGIAMENTI IN ONORE DEL PATRONO SAN BIAGIO

Con il corteo storico della rievocazione della vita e del miracolo del Santo, sono iniziati i tre giorni di festa nella cittą termale

Si rifiutò di abiurare la propria fede in Cristo, per questo San Biagio fu catturato dai soldati romani, percosso, scorticato vivo con dei pettini di ferro ed infine decapitato. Così il racconto agiografico riproposto nel centro storico di Fiuggi, nella rievocazione che ha avviato la tre giorni di festeggiamenti dedicati al santo medico e vescovo di Sebaste in Armenia. Nella interpretazione dei figuranti dell’Associazione Art and Passion, il ricordo della guarigione miracolosa di un giovane da una lisca di pesce conficcata nella trachea, in seguito alla quale San Biagio venne invocato per i “mali della gola”. A rinnovare la memoria di questo miracolo anche l’immagine della gigantografia, benedetta in Piazza Trento e Trieste dal vescovo della diocesi di Anagni-Alatri. Accanto a mons. Lorenzo Loppa il sindaco di Fiuggi, Fabrizio Martini, altri rappresentanti dell’amministrazione comunale e delle associazioni coinvolte nei festeggiamenti del santo patrono della città termale. Presenti in piazza anche alcuni studenti che hanno assistito alla rievocazione storica e al racconto dell’antico legame tra la città e San Biagio, al quale fu attribuita la salvezza del paese nel 1298 dalla distruzione delle truppe nemiche, grazie alle fiamme che apparsero in città, inducendo le truppe presenti fuori le mura a ripiegare convinte di essere state precedute dalle milizie alleate. Miracolo ricordato con l’accensione di grandi cataste di legna nella piazza del Municipio, le “Stuzze”, la sera del 2 febbraio. Predisposto già il terriccio che servirà da base alle strutture di legno da ardere. Intanto riflettori accesi sulla messa che sarà trasmessa in diretta da RaiUno, in mondovisione, dalla Collegiata di San Pietro, domenica 2 febbraio. Ultime prove tecniche di una numerosa equipe rai, che ha trasformato la chiesa principale di Fiuggi in un vero e proprio set cinematografico, con tanto di fari e di telecamere professionali, in un’atmosfera generale di curiosità e di attesa, mentre in città i più piccoli si sfidano in un torneo di calcetto, organizzato nell’ambito dei festeggiamenti per San Biagio. 


La redazione (2014-02-01 19:49:48)