FIUGGI - PRESENTATO IL PROGETTO DI RESTAURO E DI ILLUMINAZIONE DEL MONUMENTO DELLA MADONNINA

I costi dell'intervento saranno sostenuti con le libere offerte della cittadinanza ed il contributo delle istituzioni

Sentinella per anni della città termale, il monumento ideato nel 1954 dal frate fiuggino, padre Francesco Celani, per onorare la Vergine Immacolata, tornerà presto a risplendere come un faro di speranza e di fede per Fiuggi e per la sua comunità, grazie al progetto di restauro e di illuminazione, promosso dall'ex calciatore del Milan e del Napoli, Giuseppe Incocciati, presentato assieme all'architetto Massimo Morelli presso il teatro comunale di Fiuggi. Annerita dal tempo, la statua della Madonna, benedetta nel 1959 da papa Giovanni XXIII, apparirà di nuovo lucente e sarà visibile da diversi chilometri grazie ad un sistema di illuminazione a led che valorizzerà la stele elicoidale e la statua di oltre quattro metri di altezza. Previsti, infatti, interventi per migliorare la fruizione dell'opera e l'accesso alla cappellina anche ai disabili. Si provvederà, inoltre, all'abbellimento dello stesso sacello, come originariamente progettato. Il tutto sarà possibile grazie al contributo che la cittadinanza vorrà dare, con libere offerte, raccolte in occasione di eventi culturali, sportivi, religiosi ed iniziative varie, volte a sostenere la ristrutturazione. Costi a cui, auspicano i promotori, possano provvedere anche l'istituto bancario della città, le diverse realtà associative e le istituzioni, rappresentate in occasione dell'incontro, dal Commissario europeo, Antonio Tajani, dal Commissario straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi, e dal sindaco di Fiuggi, Fabrizio Martini. Evidenziato da più parti il valore, non solo storico, del monumento e l'importanza dell'intervento di restauro per la conservazione dell'opera, simbolo di un passato glorioso, oggi portatrice di speranza in un futuro più roseo e più fraterno per la comunità di Fiuggi.
 


La redazione (2013-08-20 07:50:15)