CASAMARI - LA DIDATTICA DELLA LETTERATURA NEL CONVEGNO ''CANONE, CANONI E ALTRE COSE DEL NOVECENTO ''

Relatore d'eccezione dell'incontro, ospitato presso l'Abbazia cistercense, il noto studioso e docente universitario Guido Baldi

Un confronto prezioso e proficuo sulle nuove sfide della didattica della letteratura, quello che si è tenuto presso l’Abbazia di Casamari, location d’eccezione del convegno e seminario da titolo “Canone, canoni e altre cose del Novecento”, promosso dalle case editrici Bruno Mondadori e Paravia, rivolto in primis ai dirigenti scolastici e ai docenti di italiano degli istituti di istruzione secondaria superiore. Al tavolo dei relatori il prof. Guido Baldi, noto studioso di didattica della letteratura e narrativa otto-novecentesca, autore di testi storico-critici del settore umanistico-letterario, fra i più accreditati nell’ambito dell’editoria scolastica. Suo il compito di analizzare e di proporre suggerimenti riguardo alla questione del canone, del criterio di scelta di autori e di opere da effettuare nell’ambito dell’insegnamento, del nodo centrale della conciliazione dei “classici” con gli autori del Novecento. Un problema questo di difficile soluzione, considerati i tempi reali dell’insegnamento. Indicato, tuttavia, dal prof. Baldi un criterio a cui rifarsi: selezionare le opere ritenute maggiormente esplicative della poetica dei singoli autori ed orientare l’azione didattica principalmente all’analisi testuale per fornire agli studenti strumenti e competenze utili per indagare il patrimonio letterario, alla base dell’identità culturale di una nazione ed espressione dei diversi contesti storici in cui sono maturate le varie forme di scrittura.


La redazione (2014-02-04 11:56:44)