FROSINONE-ANAGNI - VIA LIBERA ALL'ACCORDO DI PROGRAMMA, DAL 3 MARZO APERTO L'AVVISO PUBBLICO

Le domande dei soggetti interessati dovranno pervenire entro il prossimo 16 aprile

Il Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi ha partecipato questa mattina all’atto finale dell’iter per l’emanazione degli avvisi pubblici per l’Accordo di Programma presso il Mise, coadiuvato dal Vice Presidente del Comitato per il Lavoro e lo Sviluppo Economico, Antonio Salvati.

“Questa mattina, presso il Ministero dello Sviluppo Economico – ha dichiarato Patrizi - abbiamo espletato gli ultimi passaggi tecnici per la pubblicazione degli Avvisi pubblici per l’Accordo di Programma per l’area di lavoro Frosinone-Anagni e Fiuggi. Gli Avvisi saranno emessi il prossimo 3 marzo 2014 e i termini per la presentazione delle domande da parte dei soggetti interessati a usufruire del sostegno previsto nell’Accordo devono farlo entro il termine del 16 aprile 2014. Conclusa questa fase saranno analizzate le proposte e sarà applicata una grilla di premialità basata soprattutto sul livello di assorbimento della forza lavoro attualmente in difficoltà (ricordo che è previsto il 25% di occupati da riservare ai lavoratori ex Vdc)  e al livello d’investimento sempre in relazione alla creazione di lavoro. Il tutto dovrà essere concluso entro il 31 dicembre 2017. Alla riunione con i rappresentanti del Ministero, delle Regione Lazio è seguita la presentazione dell’elaborato alle Patri Sociali, presenti tutte le organizzazioni sindacali e quelle degli imprenditori. Si tratta, come osservato dagli osservatori, di uno degli strumenti finanziari migliori disponibili attualmente in Italia ed è per me, ma credo per tutti gli attori che lo hanno reso possibile, motivo di notevole soddisfazione. Abbiamo dato vita, grazie all’unità d’intenti, a uno strumento molto importante per il rilancio della nostra terra e dobbiamo, ritengo, continuare così. A noi il compito di vigilare affinché questo importante strumento venga applicato correttamente e, soprattutto, affinché non vengano commessi errori del passato. Non solo, dobbiamo continuare a programmare per trovare e sostenere obiettivi da cogliere per le altre zone della nostra provincia. L’ho fatto già molte volte ma non smetto di ringraziare tutte le forze sociali, quelle politiche, i lavoratori della ex Vdc, ovviamente la Regione Lazio e il Ministro per lo Sviluppo economico per l’impegno profuso, rendendo tutti insieme realtà il progetto di rilancio nato tra le mura della Provincia di Frosinone”.

Frosinone 13 febbraio 2014


La redazione (2014-02-13 18:57:25)