FROSINONE-ANAGNI - PRESENTATI QUATTRO PROGETTI DI INVESTIMENTO PER IL RILANCIO DELL'AREA INDUSTRIALE OGGETTO DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA

Soddisfazione č stata espressa da pių parti per i progetti depositati, legati ai settori dell'automotive e farmaceutico

Soddisfazione è stata espressa da più parti alla notizia della presentazione di quattro progetti di investimento, depositati da altrettanti gruppi industriali, per l’area Frosinone-Anagni, oggetto dell’Accordo di programma per il rilancio e lo sviluppo industriale del territorio. Previsti complessivamente investimenti per circa 180 milioni di euro per attività legate ai settori dell’automotive e farmaceutico, per un totale di agevolazioni richieste di oltre 92 milioni di euro. Spetterà ora ad Invitalia valutare le proposte entro il mese di giugno.  

“Ora - afferma il Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Claudio De Vincenti - il sostegno e il rilancio del sistema industriale di un’area pesantemente colpita dalla crisi possono davvero ripartire. Così come può avere una prospettiva concreta anche il futuro occupazionale della Ciociaria. Grazie al decreto ‘Fare’, infatti, il Governo mette a disposizione strumenti in grado di agevolare la riconversione di attività produttive da molto tempo in difficoltà”.

“Si tratta – spiega il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – di un punto di partenza molto rilevante per il rilancio dell’economia della Ciociaria ed è un elemento molto concreto dopo tanti anni di parole. Tornano gli investimenti e la creazione di posti di lavoro veri contro il rischio di desertificazione industriale. Un buon segnale che deve spingerci a continuare ad innovare le politiche per lo sviluppo. Inoltre all’opportunità offerta dai Contratti di Sviluppo, si sommano anche i bandi regionali che stiamo continuando a mettere a disposizione delle Pmi del Lazio utilizzando i fondi europei che prima non venivano spesi e che, proprio grazie all’Accordo di Programma, consentono una maggiore intensità di aiuto proprio per le imprese dell’area Frosinone-Anagni”.

“Intendo manifestare – commenta il Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi - grande soddisfazione per le premesse, certamente molto positive, che si identificano nella volontà di investimento di grandi gruppi industriali nel nostro territorio grazie all’Accordo di Programma. La ricaduta occupazionale di queste iniziative non è ancora quantizzabile con esattezza ma sono convinto che quando Invitalia ufficializzerà l’analisi di tali potenzialità potremo dire che un significativo impulso è stato dato a un’area di lavoro che solo due anni fa era data da tutti in irreversibile decadimento. Giova ricordare, ancora una volta, che tali esiti si potranno raggiungere per il positivo intervento della Regione e del Ministro dello Sviluppo Economico ma che senza un’iniziativa compatta di tutte le rappresentanze della Provincia di Frosinone che hanno saputo guardare lontano e gettare il cuore oltre l’ostacolo non avremmo ottenuto nulla. Grazie a tutti e avanti così”.


La redazione (2014-05-03 16:05:21)