FROSINONE - LA PROVINCIA RICORRE AL TAR CONTRO L'ACCORPAMENTO

Comunicato stampa

IANNARILLI: “COME ANNUNCIATO ABBIAMO PRESENTATO RICORSO AL TAR  PER BATTERCI CONTRO LA BEFFA DELL’ACCORPAMENTO DELLE PROVINCE”
“Come annunciato, la Provincia di Frosinone ha presentato ricorso al Tribunale  Amministrativo Regionale del Lazio, contro la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le attuali normative in materia di riordino delle Province italiane, infatti, presentano molti aspetti in contrasto con i dettami costituzionali oltre alla violazione di altre norme di legge di varia estrazione. In particolare non possiamo non opporci alla beffa che vedrebbe la Provincia di Frosinone, sebbene in possesso di tutti i requisiti per mantenere il proprio status, soccombere di fatto nei confronti della Provincia di Latina che, invece e come è noto, è indicata dagli ultimi decreti del Governo tra quelle che non possono vantare i requisiti minimi per la sopravvivenza. In particolare la deliberazione governativa del 20 luglio 2012 scorso,  avrebbe l’effetto pratico, considerati i regolamenti applicativi e i loro dettami, di spostare il Capoluogo della Provincia di Frosinone dal Comune di Frosinone a quello di Latina, in quanto quest’ultimo ha una popolazione residente maggiore.  Si produrrebbe in questo modo l’effetto illogico per il quale la Provincia di Frosinone avrebbe come capoluogo non il Comune di Frosinone ma il Comune di Latina. Tale spostamento, verosimilmente, si tradurrebbe in un trasferimento degli uffici e degli organi Provinciali da Frosinone a Latina, con notevole danno a carico dei cittadini del Comune di Frosinone e di tutti gli abitanti della Ciociaria e del Cassinate, i quali dovrebbero, per l’assolvimento delle proprie incombenze legate alle funzioni Provinciali, recarsi a Latina, non agevolmente raggiungibile da Frosinone e dagli altri Comuni della nostra provincia, alcuni posti ad oltre cento chilometri di distanza dal
nuovo Capoluogo. A ciò si aggiunga che i piani di riordino stabiliscono la denominazione delle Province all’esito della riorganizzazione, motivo per cui è altamente probabile che la Provincia che si costituirà dalla fusione delle Province di Frosinone e Latina, la quale avrebbe come capoluogo il Comune
di Latina, venga anche, per ragioni pratiche, denominata “Provincia di Latina”. L’esito del procedimento di riordino, pertanto, condurrebbe all’effetto sostanziale di determinare la soppressione della Provincia di Frosinone, in quanto il Capoluogo verrebbe trasferito a Latina, come pure gli Uffici e gli Organi Provinciali, con la paradossale conseguenza che una Provincia (quella di Latina) che, in base al quadro normativo vigente, non avrebbe i requisiti per essere mantenuta, continuerebbe ad esistere, addirittura incrementata nel numero degli abitanti e nella dimensione territoriale; mentre una Provincia (quella di Frosinone) che, in base alle leggi avrebbe i requisiti per essere mantenuta, cesserebbe in pratica e, probabilmente, anche formalmente di esistere”.

E’ quanto dichiara il Presidente della Provincia di Frosinone, Iannarilli

Frosinone 26 Settembre 2012


La redazione (2012-09-27 10:48:25)