UNINDUSTRIA - AL VIA IL PRIMO CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA PRESIDENZA DI MAURIZIO STIRPE

Accordi Wind-Sindacati benchmark nazionale

Si è riunito ieri a Roma il Consiglio Direttivo di Unindustria, l’Unione degli industriali e delle imprese di Roma, Frosinone, Rieti, Viterbo, sotto la presidenza di Maurizio Stirpe.

Il Presidente Stirpe, insieme al “parlamentino” di  Unindustria, composto da 42  tra imprenditori e manager di grandi medie e piccole imprese tra le più rappresentative della nostra regione, ha analizzato in apertura dei lavori il difficile contesto economico del nostro territorio e si è soffermato sulla preoccupante e non più accettabile situazione di stallo  nella Regione Lazio, che sta privando il mondo produttivo di un interlocutore fondamentale per affrontare le scelte delicate che il momento richiede.

A seguire, il Direttivo ha ampiamente commentato ed analizzato un importante risultato raggiunto con l’azienda associata Wind: la sottoscrizione di una serie di accordi sindacali che hanno consentito alla stessa di realizzare un modello alternativo all'ipotesi che prevedeva l'esternalizzazione di circa 1.700 dipendenti che gestiscono le attività e la manutenzione della Rete.
Infine, il Direttivo ha presentato un’ iniziativa innovativa, che Unindustria intende lanciare a beneficio degli associati.

Le intese sindacali raggiunte con l’associata Wind intervenute durante il rinnovo del CCNL potranno consentire all’azienda di recuperare efficienza, qualità e di ridurre il costo del lavoro al fine di incrementare la produttività e la competitività aziendale mantenendo l’attuale assetto organizzativo fino al 2017.Definiscono, altresì, un nuovo modello culturale improntato alla partecipazione attraverso la valorizzazione del know-how interno. Pertanto, per le loro caratteristiche e contenuti tecnici, rappresentano  un benchmark nazionale per le Relazioni Industriali e per la contrattazione aziendale.  Gli accordi Wind, come è stato sottolineato dal Consiglio Direttivo di Unindustria, sono la dimostrazione che un sistema di Relazioni Industriali può essere funzionale al rafforzamento del sistema produttivo e dell’occupazione, soprattutto in un momento di così forte crisi, dove l’elevato costo del lavoro per unità di prodotto incide negativamente sulla produttività e, quindi, determina una perdita sostanziale di competitività.
Le intese strategiche, siglate da Unindustria con le Organizzazioni Sindacali Nazionali di SLC CGIL, FISTEL CISL e UILCOM UIL, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, si configurano, quindi, come una novità nel panorama nazionale delle Relazioni Industriali. Nello specifico sono stati stipulati cinque accordi innovativi, di durata quinquennale, che consentono all’Azienda Wind, in attuazione dell’Accordo Interconfederale del 28 giugno 2011, di realizzare risparmi strutturali riducendo il costo del lavoro al fine di incrementare la produttività, e, quindi, la competitività aziendale. Anche il Gruppo dirigente ha accettato la riduzione di alcuni trattamenti economici. Gli accordi sindacali hanno fatto leva sul senso di solidarietà e di appartenenza dei lavoratori all’impresa. A tutti indistintamente, in maniera equa e per tutti i livelli di inquadramento, viene richiesto un impegno per la realizzazione degli obiettivi aziendali, anche attraverso lo smaltimento obbligatorio di ferie e permessi che non saranno più monetizzabili e con la definizione di un Premio di Risultato legato alla reale reddittività dell’Azienda.

A conclusione del Consiglio Direttivo, per venire incontro alle imprese, in un momento di così grande crisi economica, Unindustria e Confindustria Lazio hanno deciso di sostenere  la costituzione dell’ “Angolo Blu”, un’unità di ascolto per ogni singola impresa di tutto il Lazio che vive momenti di difficoltà, o che, semplicemente, desidera fare chiarezza o essere orientata nella comprensione di situazioni complesse o condizioni di impasse. Il Presidente di Unindustria Maurizio Stirpe, insieme ai colleghi della squadra di Presidenza, al  Direttore Generale Maurizio Tarquini, si rendono disponibili  ad effettuare incontri individuali con l’imprenditore che ne farà richiesta. Durante l’incontro verranno ascoltati i problemi della singola impresa e successivamente  la struttura si attiverà per operazioni di supporto tese ad individuare soluzioni percorribili in base alle difficoltà dichiarate.


La redazione (2012-10-25 18:12:54)