FROSINONE - IL COMMISSARIO STRAORDINARIO DELLA PROVINCIA INCONTRA I CONSIGLIERI REGIONALI ELETTI NEL FRUSINATE

Tra le questioni affrontate quella relativa al pesante debito della Regione nei confronti dell'ente provinciale

Si è tenuta questa mattina la riunione convocata dal Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi con i Consiglieri Regionali eletti nel territorio. Da affrontare due gravi problemi: la pesante esposizione della Regione Lazio verso la Provincia di Frosinone che vanta ormai un credito di oltre 88milioni di euro; i problemi relativi alla Agenzia Frosinone Formazione. Presenti alla riunione, oltre al Commissario, ai Sub Commissari Cappelli e Mancini, il Consigliere Regionale Mario Abbruzzese, il capo segreteria del Consigliere Mauro Buschini, Adriano Lampazzi, il Commissario dell’Agenzia Frosinone Formazione, Fabrizio Ranaldi; il dirigente del settore Bilancio della Provincia di Frosinone, Marco Turriziani; il capo segreteria del Commissario Straordinario, Jole Carobolo. Il Consigliere Regionale Daniela Bianchi, trattenuta a Colfelice per i noti fatti legati ai rifiuti della Capitale ha comunicato il suo impegno e collaborazione per affrontare le questioni in discussione presso l’Ufficio del Commissario straordinario; il Consigliere Regionale Marino Fardelli, fuori Nazione in questi giorni, ha già fatto presente che al suo rientro farà visita al Commissario Straordinario per rendersi operativo sulle problematiche in discussione.

 


“Esprimo soddisfazione e ringrazio i Consiglieri Regionali – ha detto il Commissario Patrizi – che hanno accolto il mio invito a lavorare insieme per affrontare gravi problemi che pendono sulla gestione del nostro Ente. Ho già richiesto agli Assessori Regionali, rispettivamente al Bilancio e al Lavoro e Formazione, incontri per discutere e concordare con loro le soluzioni ai problemi legati alle risorse che la Regione Lazio deve trasferire alla Provincia di Frosinone. Abbiamo intenzione, e i Consiglieri Regionali si sono espressi favorevolmente in tal senso, di istaurare un dialogo costruttivo con la Regione Lazio e trovare soluzioni non traumatiche ma efficaci e concrete. Siamo consapevoli che la Regione Lazio non potrà inviare subito tutti fondi ai quali ha diritto la Provincia di Frosinone. Vogliamo dunque addivenire, insieme agli Uffici Regionali, a una programmazione che permetta al nostro Ente di entrare in possesso delle risorse che spettano e occorrono e alla Regione di poter onorare il suo debito. Per quanto riguarda l’Agenzia di Formazione è indispensabile trovare una soluzione per il prosieguo della sua attività, di grande importanza sociale oltre che formativa. Per questo, insieme ai Consiglieri Regionali, apriremo un’approfondita e stabile discussione presso l’Assessorato regionale al Lavoro”.
 


La redazione (2013-04-08 19:21:43)