FROSINONE - RIDEFINITA LA STRUTTURA DELL'ENTE PROVINCIALE

Le economie derivanti da tale riassetto saranno investite nei servizi sociali

RIDEFINITA LA STRUTTURA DELLA PROVINCIA DI FROSINONE
PATRIZI: “CON LE ECONOMIE RISPARMIATE DAREMO VIGORE AI SERVIZI SOCIALI”
Il Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone, vista la deliberazione di Giunta Provinciale n. 222 del 13.07.2010, ad oggetto: “Articolazione strutturale dell’ente: riordino organizzativo”, con la quale è stata disposta la nuova struttura organizzativa dell’Ente, considerato che con la citata deliberazione n. 222/2010 e seguenti, si sono individuate le
articolazioni di maggiore rilevanza dell’Ente (Settori e Servizi),  viste le disposizioni contenute nella normativa sulla “spending revew” di cui al D.L. n. 95 del 6.07.2012, ad oggetto: “Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini nonché misure di
rafforzamento patrimoniale delle imprese del settore bancario”, che hanno imposto alle pubbliche amministrazioni percorsi di riduzione di costi e di verifica delle spese.  Dato, inoltre, atto della necessità di assicurare la riduzione delle spese di personale, anche attraverso la razionalizzazione e lo snellimento delle strutture burocratico – amministrative e gli accorpamenti di uffici, così come previsto dalla deliberazione di Giunta Provinciale n. 66 del 15.03.2013, con il quale si è inteso dare atto di impulso al Presidente della Provincia, al fine di procedere ad un riassetto organizzativo dell’Ente secondo le seguenti linee fondamentali:
a. Ridefinizione dell’articolazione strutturale dell’Ente
b. Riduzione posti dirigenziali in dotazione organica.
Il Commissario Straordinario, dato atto che il Nucleo di Valutazione ha espresso parere favorevole sul nuovo assetto organizzativo e che i Sub Commissari Prefettizi, dott. Francesco Cappelli e dott.ssa Anna Mancini, lo hanno condiviso, ha deliberato di ridefinire la struttura organizzativa dell’Ente. 
“Abbiamo dato attuazione – afferma il Commissario Straordinario Patrizi – alla ridefinizione della struttura del nostro Ente. Ciò in conformità delle normative vigenti e per l’esigenza di far fronte alle carenze di fondi a nostra disposizione dovute al taglio delle risorse disponibili in bilancio e pensanti sofferenze dovute all’ormai noto protrarsi del mancato trasferimento delle risorse dovute dalla Regione e dallo Stato alla Provincia di Frosinone. La ristrutturazione ha comportato anche la riduzione di cinque figure dirigenziali. Ai dirigenti che, scaduto il loro incarico, lasciano la Provincia di Frosinone va il nostro ringraziamento per l’ottimo lavoro svolto. Le cospicue risorse  che mediante la ristrutturazione riusciremo a risparmiare saranno impiegate per dare vigore ai Servizi Sociali che attualmente, a causa dei tagli trasversali delle risorse per provvedimenti governativi, ne erano rimasti sostanzialmente sprovvisti”.
 


La redazione (2013-04-22 18:07:09)