Martedì 26-03-2019

SPECIALE FIUGGI - La citta' celebra la figura del Capitano Enrico Alberto d'Albertis, testimone d'eccezione dello storico passaggio da Anticoli di Campagna a Fiuggi


Foto inedite di inizio Novecento in mostra presso la Biblioteca comunale di Fiuggi fino al prossimo 6 gennaio. Scatti di luoghi e personaggi del passato della cittadina termale, un tempo chiamata Anticoli di Campagna, frutto della passione di un viaggiatore di altri tempi, il capitano Enrico Alberto D’Albertis che frequentò le terme e lasciò alla città ben cinque progetti di meridiane, solo in parte realizzati. Tra questi la meridiana sulla facciata del palazzo detto delle suore, in Piazza Trento e Trieste, oggi valorizzata attraverso una targa che ne ricorda l’autore e la storia, sconosciuti ai più. Iniziativa voluta dal Comune di Fiuggi, dall’Assessorato alla cultura, promotore anche della mostra fotografica, resa possibile grazie alla collaborazione con l’omonimo assessorato di Genova, città natale dell’eclettico navigatore , appassionato di fotografia, e del Castello D’Albertis , Museo delle Culture del Mondo, che ha messo a disposizione circa cinquanta foto d’epoca, scattate tra il 1911 e il 1913, e documenti relativi a Enrico Alberto d'Albertis, più volte protagonista del giro del mondo in barca a vela.

Importante per l’iniziativa è stato l’interessamento dell’associazione Carlo D’Amico per Fiuggi-Anticoli entrata in contatto, in modo fortuito, con la pronipote del capitano Anna D’Albertis, come spiega lei stessa, che dopo varie ricerche è riuscita ad identificare gli scatti del suo avo con fotogrammi del passato di Fiuggi, quando la cittadina termale era frequentata da personaggi importanti del panorama nazionale e non solo: dalla famiglia reale a Giovanni Giolitti, da Antonino Paternò Castello a Salandra, da imprenditori romani come Carlini a quelli veneti come Breda e Besso.


La redazione (2019-01-05 16:22:29)